E’ stata una mattinata di festa e di crescita quella vissuta a Campobello di Licata dove in piazza XX Settembre, si è svolto il Festival della sostenibilità ambientale, inserito nell’ambito della “Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti”. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Picone e i rappresentanti delle imprese Iseda, Icos ed Ecoin hanno accolto gli studenti ma anche i cittadini che hanno voluto partecipare all’iniziativa che ha coinvolto gli alunni delle quarte e quinte classi elementari e della prima media dell’istituto scolastico comprensivo San Giovanni Bosco di Campobello di Licata guidato dalla dirigente Ornella Garraffo.
“E’ stata una bellissima giornata di educazione ambientale – ha commentato il sindaco Giovanni Picone – che siamo sicuri servirà ad inculcare nei nostri giovani studenti, l’importanza della raccolta differenziata per il futuro del nostro ambiente e della nostra comunità. Tutto questo – ha aggiunto il primo cittadino – deve passare assolutamente attraverso la sensibilizzazione dei più giovani affinchè il loro futuro sia migliore grazie alla tutela dell’ambiente stesso.
Nel corso della mattinata, gli alunni delle classi partecipanti, hanno potuto interagire con una caccia al tesoro, il gioco dell’oca e altre iniziative legate all’ambiente e alla differenziata. Nell’ambito dell’iniziativa, + stato anche allestito anche un Punto informativo mobile utilizzando un gazebo con la presenza dei facilitatori ambientali, che hanno potuto fornire consigli utili sulla corretta separazione dei rifiuti, promuovere la pratica del compostaggio domestico, e distribuzione di opuscoletti informativi. “Le azioni realizzate – spiegano gli organizzatori – sosterranno le “3 R” legate al “porta a porta”, che sono Ridurre, Riutilizzare, Riciclare. Ridurre vuol dire in primo luogo effettuare una rigorosa prevenzione e riduzione alla fonte. Riutilizzo vuol dire riuso e preparazione per il riutilizzo e riciclare significa utilizzare al meglio il prodotto della raccolta differenziata, attraverso selezione e riciclo”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *